Milano, droga dello stupro: lacrime e rabbia in tribunale
"Siamo innocenti": hanno inveito contro i giudici della nona sezione penale di Milano Marco Coazzotti, Mario Caputo, condannati a 12 anni e Guido Guarnieri, condannato a 8 anni e 6 mesi, per aver stuprato nell'aprile scorso una ragazza di 22 anni, dopo averla stordita con le benzodiazepine, la cosiddetta 'droga dello stupro'. I tre imputati, le loro mogli e madri, se la sono presa non solo con i giudici, ma anche con giornalisti e fotografi presenti in aula.