Milano, donna morta trovata dai coinquilini: aveva sacchetto in testa
L'ipotesi dei carabinieri è che si tratti di un suicidio

La scorsa notte in zona Barona, a Milano, i carabinieri di Porta Magenta sono intervenuti per il ritrovamento del cadavere di una 52enne nella sua camera da letto. Il corpo della donna, inglese residente in città, è stato trovato verso le 2 dai suoi due coinquilini, nell'appartamento sito in una traversa di via Ludovico il Moro. La casa era in perfetto ordine e la 52enne aveva legato attorno al collo un sacchetto di plastica annodato con del nastro adesivo per uso sanitario.

L'ipotesi dei militari dell'Arma è che si tratti di un suicidio. Nella stanza sono state trovate delle confezioni di tranquillanti e un biglietto in cui la donna, incensurata, si rivolge ai famigliari. Il corpo, che non ha segni di violenza, è a disposizione delle autorità giudiziarie e gli esami tossicologici daranno risultati la prossima settimana.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata