Milano, decretata morte cerebrale per tassista picchiato domenica

Milano, 25 feb. (LaPresse) - Si è conclussa alle 20.15 la procedura di accertamento della morte cerebrale di Alfredo Famoso, il tassista aggredito domenica scorsa a Milano da un passante. A confermarlo a LaPresse è stato l'ospedale Niguarda. L'uomo è stato tenuto in osservazione nelle sei ore precedenti, come prevede la legge, per accertarne le condizioni. Terminato il periodo di osservazione, i medici hanno confermato la diagnosi di morte cerebrale, effettuata già alle 14.15. Non si sa ancora se i familiari del tassista deciderannno di donarne gli organi.

Da una ricostruzione dei fatti risulta che il tassista sia stato aggredito con una confezione di bottiglie dell'acqua per non avere rispettato le strisce. Cadendo, il tassista avrebbe battuto la testa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata