Milano, conosce donna su sito incontri: lei lo narcotizza e lo deruba
L'uomo, vedovo 66enne, è stato drogato con delle gocce di sonnifero versate nello champagne

Era rimasto colpito dal suo aspetto appariscente visto in una fotografia postata su un sito d'incontri, tanto da fissare un primo appuntamento in casa sua e brindare alla loro conoscenza con qualche bicchiere di champagne. Se non fosse che in uno di questi calici, la 60enne bulgara, N. I., ha versato delle gocce di sonnifero a base di benzodiazepine, un principio attivo molto simile al più comune Vallium, per narcotizzarlo e derubarlo di 400 euro. La vittima è un pensionato di 66 anni, vedovo e residente a Legnano, nel nordovest di Milano: si è risvegliato solo dopo diverse ore, e portato all'ospedale è stato necessario somministrargli dei farmaci indovena per disintossicarlo.

Da quando era senza moglie il 66enne si sentiva solo, e a ottobre 2015 si era iscritto a un sito di annunci online, sperando di trovare una nuova fiamma attraverso la rete, e dal dicembre successivo aveva cominciato a chattare con la prorompente signora. I carabinieri di Legnano l'hanno arrestata ieri sera dopo aver analizzato il loro traffico telefonico: si trovava a Brembate, nella bergamasca. La procura della Repubblica di Busto Arsizio ha emesso nei confronti della 60enne un'ordinanza di custodia in carcere, che ora è detenuta alla casa circondariale di Bergamo per rapina. Nel 2007 con lo stesso modus operandi aveva attirato a sé un altro uomo, narcotizzandolo e derubandolo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata