Milano, Codacons denuncia Maroni e Pisapia per l'inquinamento

Roma, 1 dic. (LaPresse) - Il Codacons denuncia alla Procura della Repubblica di Milano il sindaco Pisapia e il governatore della Regione Maroni per i valori di inquinamento atmosferico da pm10 e pm 2.5 registrati a Milano.

A Milano oltre 5.697 morti all'anno sono dovuti a patologie che conseguono all'inquinamento dell'aria, oltre la metà del totale regionale.

"Dall'inzio del suo mandato - spiega il Codacons - il sindaco Pisapia aveva promesso un brusco cambio di tendenza rispetto al precedente sindaco, Letizia Moratti, ma ciò non è avvenuto. La normativa europea, recepita in Italia dal D.m. 2.4.2002 n. 60 fissava il numero di giorni di superamento del valore soglia concessi (35 giorni), limite che non è mai stato rispettato durante la legislatura di Pisapia; anzi i giorni di superamento sono stati più del doppio".

"A Milano - prosegue l'associazione - come sottolineato dall'esposto che il Codacons presenterà alla Procura di Milano, la situazione è gravissima, come descritto anche dal Ministero della Salute. Necessario un brusco cambio di tendenza, ricordiamo che la normativa europea, da solo un riferimento numerico alle emissioni tollerate, senza considerare che già un inquinamento sotto soglia causa conseguenze gravissime sulla salute dei cittadini".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata