Milano, cadavere nel Lambro: fermati due membri di una gang latina
Milano, cadavere nel Lambro: fermati due membri di una gang latina

Bloccati dalla polizia due pandilleros di 25 e 28 anni del 'Barrio 18' per l'omicidio del 32enne peruviano picchiato e buttato nel fiume. Il delitto durante una rapina e non legato alla guerra tra bande

 

Picchiato a sangue e poi buttato nel fiume. E' morto così, secondo gli investigatori della squadra mobile di Milano guidata da Lorenzo Bucossi, il peruviano Edgar Luis Calderon Gonzales, 32 anni, trovato cadavere nel Lambro lo scorso 2 giugno. I due presunti responsabili dell'omicidio, salvadoregni di 25 e 28 anni, sono stati fermati dalla sezione omicidi della polizia. Sono legati alla gang latina 'Barrio 18', tra le più pericolose attive nel capoluogo lombardo. L'omicidio non sarebbe avvenuto nell'ambito di una guerra tra bande, ma al culmine di una rapina violenta. Edgar avrebbe reagito e per questo i due pandilleros si sarebbero accaniti su di lui, picchiandolo e facendolo cadere quasi privo di sensi in acqua dove, stando ai primi risultati dell'autopsia, sarebbe morto per annegamento.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata