Milano, Beppe Sala contro omofobia online: "Facciamo la nostra parte"
Anche il sindaco meneghino Beppe Sala si schiera con i Sentinelli di Milano, il movimento per i diritti civili il cui fondatore, Luca Paladini, da mesi è oggetto di pesanti insulti omofobi, minacce e fotomontaggi violenti. E che per questo ha organizzato, per il 19 maggio, una grande manifestazione chiamata “Stop Hate”. “Dobbiamo fare la nostra parte, mantenere ferma la nostra posizione, stare vicini a chi è offeso e a chi soprattutto ha il coraggio di reagire e denunciare. Questo è il motivo per cui sono con voi”, ha detto Sala in un video condiviso su Facebook. “È spiacevole leggere che anche una città come Milano, che noi spesso portiamo a esempio di buona socialità e di città solidale, è nei primi posti nella classifica dell’odio in rete, ha aggiunto -. Dico a tutti: non giriamoci dall’altra parte”.