Milano, arrestato rapinatore seriale grazie al software 'key crime'
Almeno 15 colpi messi a segno, soprattutto a danno di farmacie

Un rapinatore seriale brasiliano di 28 anni è stato arrestato a Milano dagli agenti del commissariato Garibaldi Venezia. Almeno 15 i colpi messi a segno da aprile a giugno, per lo più in farmacia. L'uomo, regolare in Italia e con precedenti, è finito in manette anche grazie al software 'key crime' della polizia. Il programma, sviluppato da due poliziotti dell'Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della questura di Milano, è basato sul rilevamento e sulla successiva analisi e comparazione di dati statistici e fornisce elementi utili sulla ricorrenza dei reati in relazione a tempi, luoghi e modalità con cui potrebbero essere commessi. Questa tecnologia permette di raccogliere i dati degli episodi criminosi, di confrontarli tra loro per ricercare analogie e individuare il colpevole. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata