Milano, arrestato Giancarlo 'Sandokan' Lombardi, capo ultras del Milan

Milano, 15 set. (LaPresse) - La guardia di finanza di Milano hanno arresatto Giancarlo Lombardi, conosciuto come 'Sandokan' e a capo dei 'Guerrieri Ultras' , falange del tifo rossonero. Lombardi è risultato coinvolto nell'operazione 'Sinking', coordinata da Maria Letizia Mannella, che l'11 scorso aveva portato in carcere 19 persone e 4 ai domiciliari per aver commesso truffe ai danni di banche e frode fiscale legata a fenomeni di riciclaggio e bancarotta fraudolenta. In quell'occasione Lombardi era sfuggito all'arresto. Era proprio 'Sandokan' ad aver riciclato circa un milione di euro, denaro sporco che veniva fatto transitare su conti correnti nella sua disponibilità e restituito ai capi dell'organizzazione in contanti o assegni emessi da persone estranee alle indagini.

Parte di quelle somme è stata utilizzata per acquistare un appartamento sul lago di Garda intestato alla moglie di Lombardi e posto ora sotto sequestro. 'Sandokan' avrebbe anche preso parte alla vendita della maggior parte dei biglietti validi per la finale della Champions League disputata ddal Milan ad Atene nel 2007, venduti a prezzi maggiorati ai tifosi milanisti. Il ricavato è servito a ristrutturare una casa in Costa Rica e a finanziare il film 'L'ultimo ultras' in cui Lombardi ha recitato. 'Sandokan' era già noto alle forze dell'ordine per rapina, porto abusivo d'armi, estorsioni e molte violazioni del'ordine pubblico durante partite di calcio, di recente è stato condannato a 5 anni di carcere per tentata estorsione ai danni del Milan.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata