Milano, aggredirono e derubarono clochard: fermati due fratellastri

Milano, 16 giu. (LaPresse) - La squadra mobile di Milano ha fermato i presunti responsabili di una violenta aggressione ad un clochard avvenuta il 7 giugno scorso nei giardini pubblici di via Longanesi. Il senza tetto 52enne era stato picchiato selvaggiamente e derubato di 50 euro da due uomini. La vittima è ancora ricoverato in coma farmacologico all'ospedale San Paolo per un'importante lesione agli organi interni. La squadra mobile ha identificato gli aggressori attraverso le immagini delle telecamere di sicurezza e grazie alla testimonianza di un'amica della vittima, che ha assistito al pestaggio. In manette sono finiti due fratelli ucraini per parte di madre, Denis Stiranets, 29 anni, e Serhii Prysakar, 21 anni. Entrambi sono alti e corpulenti e si allenano con regolarità in palestra. Sono irregolari, ma da tempo abitano a Milano nella zona di piazza Bonomelli. Hanno rispettivamente precedenti per falso e per rapina e lesioni personali, commessi tra il 2014 e 2015. Il fermo eseguito venerdì dalla squadra mobile per rapina e tentato omicidio è stato disposto dal pubblico ministero Antonio Pastore e già convalidato dal giudice per le indagini preliminari Elisabetta Meyer.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata