Milano, 72enne spara a moglie e poi si uccide con un colpo di pistola

Milano, 3 mar. (LaPresse) - Prima hanno mandato un sms al figlio per dirgli che si sarebbero tolti la vita per "gravi motivi personali", poi si è consumato l'omicidio-suicidio. E' accaduto ieri notte a Milano intorno alle 3. Il marito, un pensionato di 72 anni, ha prima sparato un colpo di pistola alla moglie, di 70 anni, che ha ucciso con un unico sparo alle tempia e poi ha rivolto l'arma contro se stesso. Quando gli agenti del commissariato Bonola, avvertiti dal figlio, sono arrivati a casa della coppia, in via Osma 2, zona San Siro, hanno trovato la porta dell'appartamento sbarrata, e per entrare hanno forzato una porta-finestra su un balcone dell'appartamento con l'aiuto dei vigili del fuoco.

All'interno, i poliziotti hanno trovato marito e moglie riversi sul letto matrimoniale e ancora in vita. Gli operatori del 118 hanno cercato di rianimarli con ogni mezzo, ma per loro non c'è stato nulla da fare. Accanto ai due corpi c'era la pistola calibro 22, regolarmente detenuta, con la quale l'uomo ha sparato prima alla moglie e poi a se stesso. Nell'appartamento, in perfetto ordine, sono state trovate una lettera e una email che spiegavano chiaramente che la coppia aveva deciso di farla finita sia per motivi economici che di salute. Marito e moglie hanno anche dato indicazioni su come desideravano si svolgessero i lori funerali.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata