Milano, 52enne cerca di dar fuoco alla moglie e a se stesso
Lei ne è uscita praticamente illesa, mentre l'uomo è in gravi condizioni

È tornato a casa con una tanica di benzina, ha chiuso a chiave la porta di casa, ha inondato la moglie, una 45enne albanese che da anni abita nell'hinterland di Milano, e ha cercato di darle fuoco. È accaduto ieri pomeriggio intorno alle 18.40 a Gorgonzola, nel milanese. Protagonista della vicenda, il marito, un connazionale di 52 anni, che ha riportato ustioni sul 97% del corpo. L'uomo è in pericolo di vita ed è ricoverato al Niguarda.

Quando l'uomo ha cercato di dar fuoco alla moglie con l'accendino, la pietra focaia era troppo bagnata di benzina per funzionare. La donna ha prima cercato di convincere il marito a desistere, poi, approfittando di un attimo di distrazione dell'uomo, si è precipitata in cucina e non ha esitato a lanciarsi attraverso la portafinestra che dà sul balcone del loro appartamento, al primo piano, e poi a buttarsi nel vuoto. La caduta di pochi metri è stata frenata da una tettoia, al piano terra dello stabile. La donna, dunque, è uscita miracolosamente illesa. Il marito, invece, dopo aver cercato diverse volte di far funzionare l'accendino, si è fuoco. E quando è arrivato in strada, per chiedere aiuto, aveva già tutti i vestiti in fiamme.

Nonostante i soccorsi siano arrivati in pochi minuti, l'uomo era già in gravissime condizioni quando è arrivato al pronto soccorso dell'ospedale Niguarda, dov'è ricoverato in terapia intensiva. Nulla hanno potuto fare i tre figli della coppia, due ragazzi di 22 e 23 anni e una ragazza di 14 anni. Quando sono arrivato a casa, hanno visto i soccorritori del 118 che caricavano il padre, gravissimo, in ambulanza e i carabinieri della Compagnia di Cassano d'Adda che sono subito intervenuti sul posto .

Dalle prime ricostruzioni pare che la coppia, da tempo separata in casa, stesse aspettando la fine di una causa di divorzio avviata in Albania. La donna, però, nei giorni scorsi aveva comunicato all'ex marito l'intenzione di mandarlo via di casa. Proprio questo sarebbe stato il fattore che ha scatenato la terribile vendetta dell'uomo, che è accusato di tentato omicidio e incendio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata