Migranti, sindaco Pozzallo: "Accogliere senza estremismo umanitario"
Ammatuna dà "pieno sostegno" all'iniziativa della procura di Catania che indaga sulla nave Open Arms della Ong spagnola Proactiva, specializzata in salvataggi di migranti nel Mediterraneo, finita sotto sequestro

"La magistratura deve svolgere il proprio compito". Dal sindaco di Pozzallo, Roberto Ammatuna, arriva "pieno sostegno" all'iniziativa della procura di Catania che indaga sulla nave Open Arms della Ong spagnola Proactiva, specializzata in salvataggi di migranti nel Mediterraneo, finita sotto sequestro. Ma il primo cittadino del comune del ragusano, nel cui porto è ormeggiata l'imbarcazione, esprime anche un timore: "Sono molto preoccupato perché, nel caso venisse confermata l'ipotesi di associazione per delinquere finalizzata all'immigrazione clandestina, si aprirebbe un grave scenario. L'operato di questa organizzazione non governativa subirebbe un colpo terribile e tante vite umane non potrebbero più essere salvate", dice Ammatuna, intervistato da LaPresse.

L'accusa alla base del sequestro della Open Arms, sbarcata con circa 200 migranti a Pozzallo, è che avrebbe rifiutato di consegnarli alle autorità di Tripoli. Lei cosa pensa del codice sulle ong?
"Io sono d'accordo con l'impostazione del ministro Marco Minniti sull'immigrazione. Dobbiamo coniugare accoglienza e legalità. Non si può essere degli 'estremisti umanitari': le regole vanno rispettate. Il nostro Comune svolge anche funzioni di accoglienza e umanitarie con la sua struttura portuale. Minniti è venuto da noi a Pozzallo: un segnale importante. E dal ministero abbiamo avuto risposte concrete, anche per risolvere questioni burocratiche sull'utilizzo delle banchine"

Quali sono i risvolti pratici che un Comune come Pozzallo si trova a fronteggiare nel caso di una nave come la Open Arms sotto sequestro e bloccata in porto?
"Mi auspico che l'indagine sulla nave della ong Proactiva venga chiusa al più presto, perché il nostro porto non ha banchine enormi e la sua presenza va a impattare sulle attività commerciali, con il rischio di intralciarle. Insomma non si può pensare che possa stare lì per mesi".

Che cosa si aspetta dall'indagine?
"L'ipotesi di reato è pesante, ma, se l'ong non ha nulla da nascondere, penso che potrà uscirà bene. L'attività della magistratura è il caposaldo da cui non si può prescindere".

L'esito del voto vede premiati la Lega e il M5S, con la possibilità di uno scenario di incertezza. Da sindaco cosa ne pensa?
"Mi preoccupano la possibilità di una lunga instabilità politica e un risultato elettorale che ha visto prevalere forze come quella leghista e dei 5 Stelle. Sui temi dell'immigrazione la Lega è oltranzista e il M5S ha un atteggiamento che ondeggia. E non è questo che serve per gestire la questione dei flussi migratori. Ricordiamoci sempre che che non stiamo parlando di merci, ma di persone che in mare rischiano la vita."
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata