Migranti, si aggrava il bilancio dell'ultimo naufragio
È di almeno un centinaio di dispersi il bilancio dell'ennesima tragedia nel Mar Mediterraneo, dove un barcone carico di migranti è affondato al largo delle coste della Libia. L'imbarcazione trasportava oltre cento persone, secondo il racconto dei sopravvissuti. Solo 17 persone, tra cui alcune donne e bambini, sono state tratte in salvo dalla Marina libica che intanto annuncia: "diversi i barconi partiti, a bordo anche cittadini del Bangladesh e del Pakistan". La Marina libica fa sapere di avere salvato dai naufragi dei diversi gommoni, solo nelle ultime ore, oltre 250 persone.