Migranti sgomberati dalle forze dell'ordine a Ventimiglia
Il sindaco Enrico Ioculano in segno di protesta per la gestione dei migranti si è autosospeso dal Pd

Le forze dell'ordine hanno avviato lo sgombero dei migranti accampati a Ventimiglia (Imperia), a pochi chilometri dal confine con la Francia, dopo l'ordinanza emessa nei giorni scorsi dal sindaco, Enrico Ioculano, che in segno di protesta con i rappresentanti nazionali per la gestione dei migranti si è autosospeso dal Pd. Gli agenti, come raccontato dal movimento 'No borders' sui social network, sono intervenuti con mezzi blindati sia in spiaggia che in stazione, dove i profughi aveva trovato rifugio dopo aver lasciato l'accampamento lungo il fiume Roja. I migranti sono stati fatti salire su alcuni pullman.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata