Migranti, Sea Eye denuncia ministero Trasporti: Fermano soccorsi

Milano, 5 ago. (LaPresse) - La ong tedesca Sea Eye ha avviato un'azione legale contro il ministero dei Trasporti italiano e le autorità del porto di Palermo in merito alla 'detenzione', avvenuta lo scorso maggio, della nave Alan Kurdi al termine del salvataggio di 150 naufraghi dalle acque del Mediterraneo. Lo riporta la stampa tedesca, ritwittata dalla Sea Eye sul proprio profilo Twitter. La denuncia è stata inoltrata al tribunale del capoluogo siciliano. Viene contestato il fermo dell'imbarcazione, durato quasi due mesi, e di conseguenza delle attività di soccorso in mare.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata