Migranti, Onu: Serbia limita ingresso a siriani, iracheni e afghani
A Cuban migrant uses his mobile phone to take photos as he walks in front of riot policemen

Belgrado (Serbia), 19 nov. (LaPresse/EFE) - Le autorità della Serbia hanno iniziato a limitare l'ingresso nel Paese ai soli migranti provenienti da Siria, Iraq e Afghanistan e a respingere le persone in arrivo da altri Paesi asiatici e dell'Africa. Lo ha reso noto l'Alto commissariato delle Nazioni unite per i rifugiati, tramite la portavoce Melita Sunjic. "Da ieri alle 18, la Serbia ha iniziato a rimandare indietro in Macedonia tutte le persone che non sono di nazionalità siriana, irachena o afghana", ha detto Sunjic.

 

(Segue)

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata