Migranti, nave Ong arrivata in porto Reggio Calabria: a bordo 232 persone
È il primo sbarco dell'era Salvini

È arrivata nella mattinata di sabato nel porto italiano di Reggio Calabria la Sea Watch 3, nave di una Ong tedesca, con a bordo 232 migranti, soccorsi nei giorni scorsi nel Canale di Sicilia. È il primo sbarco autorizzato di migranti in Italia dell'era Salvini come ministro dell'Interno. La nave Sea Watch ha ricevuto infatti l'ok da parte del Viminale di attraccare a Reggio Calabria. A terra è scattato il piano di accoglienza e identificazione sotto il coordinamento della Prefettura.

Termina così l'odissea dell'imbarcazione che per oltre 80 ore ha vagato per i mari del Sar, dando anche assistenza ai 100 migranti salvati dalla Seefuchs.

E  il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, in una diretta Facebook spiega: "State sereni e lasciateci lavorare. Io non voglio essere cattivo, voglio essere giusto. Aprire le porte a chi rispetta questo paese e chiuderla a tutti gli altri che avete fatto entrare senza senso, anzi con il senso del denaro". 

Venerdì Salvini aveva stuzzicato l'ira di Malta. "Stiamo assistendo alla presa in giro per i cittadini di un'ong tedesca con bandiera olandese che passa davanti a Malta e saluta e arriva in Italia. Non è possibile che Malta dica no a ogni richiesta di intervento. Il buon Dio ha messo Malta più vicino all'Africa della Sicilia. C'è da lavorare", ha detto il leader leghista in prefettura a Como dopo l'aggressione a due autisti dell'autobus da parte di alcuni migranti. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata