Migranti, Boccassini: Dolore prodotto dalla globalizzazione del male
Il commento alla maxi operazione contro il traffico internazionale di esseri umani a Cremona

 "Fa impressione essere di fronte al dolore prodotto dalla globalizzazione del male, di persone senza scrupoli che si alleano tra loro". È il commento del procuratore aggiunto Ilda Boccassini in merito alla maxi operazione contro il traffico internazionale di esseri umani. L'indagine è coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Milano. "Quando siamo intervenuti questi profughi avevano già per mesi, anche anni, affrontato mille disagi per arrivare in Italia. Quello che loro pagavano, 5mila dollari, mille euro, è il sacrificio che le famiglie fanno pur di avere la possibilità di una vita migliore. La fortuna di una persona, anche bambini, si determina dal luogo di nascita - continua Boccassini - Quando abbiamo aperto uno di questi furgoni intercettati, chiusi con il lucchetto, e visto quaranta persone che pur di avere una speranza di libertà erano ammassate e supine, questo deve farci sentire tutti responsabili di ciò che succede".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata