Migranti, allarme deputati Ue: 10mila bimbi spariti nel 2016
Chiedono più sicurezza grazie ad esempio alla nomina immediata dei tutori a cui affidarli

Durante il dibattito di ieri con il commissario Dimitris Avramopoulos sulla scomparsa dei bambini migranti in Europa, i deputati del parlamento Ue hanno chiesto la creazione di un ambiente sicuro per i bambini rifugiati non accompagnati, grazie ad esempio alla nomina immediata dei tutori a cui affidarli, a una hotline per le informazioni urgenti e a una maggiore cooperazione transfrontaliera.

Circa 10.000 bambini rifugiati non accompagnati sono scomparsi dopo l'arrivo in Europa nel 2016, secondo le stime di Europol.
 I deputati hanno discusso di come rendere più facile il ritrovamento dei bambini, per esempio scattando foto o prendendo le impronte digitali e hanno sottolineato che la lotta contro i criminali che li sfruttano deve essere intensificata.

Si teme che alcuni di questi bambini siano sfruttati sessualmente da bande criminali o costretti a mendicare e a commettere crimini. Altri possono essere scomparsi durante la ricerca delle loro famiglie in altri Paesi dell'Ue, anche a causa delle complicate procedure di asilo o della detenzione nei centri di accoglienza.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata