Migranti, affonda gommone nel Mediterraneo: 23 morti
Il barcone naufragato era diretto verso l'Italia

I corpi di 23 persone che hanno perso la vita nel naufragio di un gommone nel Mediterraneo sono stati recuperati dalla nave spagnola Cantabria, impegnata nella missione Sophia di Eunavfor Med sotto il coordinamento della guardia costiera italiana.

Il barcone naufragato era diretto verso l'Italia. Sono 64 le persone salvate nell'operazione. La stessa nave ha salvato 146 migranti in un altro intervento nella giornata di oggi, mentre sono 53 le persone recuperate dalla nave irlandese Le Niamh.

In totale sono 263 le persone salvate oggi nel Mediterraneo. Lo comunica Eunavfor Med in una nota.

Finora le attività della missione Sophia hanno permesso di consegnare alle autorità italiane 117 sospetti trafficanti e di evitare che 497 barconi potessero tornare nelle mani degli scafisti. Oltre 41.500 persone sono state salvate in 278 operazioni di salvataggio coordinate dalla guardia costiera italiana.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata