Migranti, a Caltanissetta presi 118 in fuga: proseguono le ricerche
Migranti, a Caltanissetta presi 118 in fuga: proseguono le ricerche

In 184 erano scappati dal Cara di Pian del Lago

Proseguono le ricerche nei pressi del centro di accoglienza per migranti di Caltanissetta, dove ieri quasi 200 persone si sono date alla fuga. I carabinieri sono al lavoro da ieri nelle ricerche, che sono andate avanti senza sosta durante la notte. Delle 184 persone fuggite, ne sono state ritrovate nella notte 118. Tanti dei migranti si erano allontanati diversi chilometri, correndo nelle campagne e arrivando in prossimità del centro abitato di Caltanissetta. Le forze dell'ordine fanno sapere che non ci sono feriti e che la situazione nel Cara è ora sotto controllo.

 “Avrete già letto dei 100 Migranti scappati a Caltanissetta. Si aggiungono ai tunisini scappati a Pantelleria e a quelli evasi dall’hotspot di Pozzallo, i quali, a loro volta, si sommano a tutti gli altri. Nessuno dica che è responsabilità delle forze dell’ordine: fanno tutto quello che possono e siamo loro grati. È semplicemente sbagliato che si faccia finta di nulla da parte del governo di Roma e che si dica che 'tutto va bene'. Pretendo rispetto per la Sicilia, non può essere trattata come una colonia". Lo scrive su Facebook il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci. "Abbiamo dato disponibilità e chiediamo reciprocità - aggiunge -, ma vediamo che nella gestione del fenomeno migratorio c’è troppa improvvisazione e superficialità".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata