Meteo, svanisce l'illusione di primavera: da mercoledì ancora maltempo

Roma, 24 mar. (LaPresse) - Dopo un weekend di pioggia e di crollo delle temperature, svanisce definitivamente l'illusione dell'arrivo di una primavera mite e limpida. L'inizio della settimana, infatti, è instabile su tutta la penisola "con nubi - spiega il meteorologo Lorenzo Danieli di Meteo.it - accompagnate da rovesci di pioggia e temporali soprattutto al centro-sud". La colonnina di mercurio sarà ancora al di sotto delle medie stagionali con valori tipici di fine febbraio-inizio marzo. Mercoledì una depressione in formazione sul Mediterraneo determinerà un deciso peggioramento nel corso della giornata su molte regioni del nostro Paese. Probabile miglioramento del tempo nel prossimo weekend con un rialzo delle temperature.

Oggi cielo sereno o poco nuvoloso al nord-ovest, mentre sul resto d'Italia ci sarà una nuvolosità variabile e irregolare, a tratti compatta tra Emilia Romagna e regioni tirreniche. Le nubi nel corso della giornata saranno associate a piogge anche sotto forma di rovesci e temporali nel nord-est (soprattutto al mattino), al centro, Campania, Calabria, nord della Sicilia e Sardegna; fenomeni più isolati in allontanamento questa mattina in Puglia. Nevicate lungo l'Appennino anche a quote di 700-1000 metri. Temperature in rialzo al nord-ovest e in calo al nord-est e al centro-sud. Giornata ventosa su Alpi, nord-ovest, Tirreno, isole maggiori e al sud per venti da nord-ovest.

Martedì al mattino fase di tregua con nuvole che lasceranno spazio a parziali schiarite su molte zone del nord e della penisola. Un nuovo peggioramento raggiungerà la Sardegna con piogge sparse e qualche rovescio che, nel pomeriggio, coinvolgeranno anche la Sicilia, la fascia tirrenica e la Liguria. Altrove nubi di nuovo in aumento, ma con qualche fenomeno solo sulle Prealpi orientali. Tra sera e notte estensione di locali precipitazioni al nord-ovest, nelle zone interne della penisola e al Sud. Temperature minime in calo eccetto sulle isole; massime in lieve rialzo su alto Adriatico e sulle regioni peninsulari. Venti da moderati a forti in Sardegna e, dalla sera, anche in Sicilia.

Da mercoledì, e probabilmente fino a sabato, si conferma un periodo di tempo instabile e fresco, con temperature anche inferiori alla media stagionale. Mercoledì nuvole su tutta l'Italia. Al mattino piogge sulla Sardegna, deboli nevicate sulla Alpi occidentali sopra 800 metri. Nel pomeriggio la perturbazione, con piogge e rovesci, coinvolgerà le regioni centrali, la Campania, la Sicilia e, soprattutto tra pomeriggio e sera, l'Emilia; continuerà a piovere in Sardegna. Sull'Appennino centro-settentrionale neve sopra 1000-1400 metri. Temperature per lo più senza variazioni di rilievo.

Venti moderati quasi dappertutto, che tenderanno a intensificarsi nel corso della giornata. Giovedì molte regioni saranno ancora coinvolte da questa circolazione di aria umida e instabile; circolazione che andrà indebolendosi, gradualmente, nel corso della giornata di venerdì, per portarci a un weekend che dovrebbe risultare tutto sommato buono con un graduale rialzo delle temperature.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata