Meteo, rischio temporali in zone terremotate
Possibili grandinate e forti raffiche di vento anche al Nord

"La settimana si apre con un temporaneo cedimento dell'alta pressione e con una fase di instabilità a causa della perturbazione n°4 del mese che coinvolgerà il Nord da stasera e il Centro da domani, con temporali sparsi e un temporaneo ridimensionamento delle temperature. Attenzione perché a causa della presenza di aria calda e umida al suolo i fenomeni potranno essere localmente anche di forte intensità al Nordovest, con possibili grandinate e forti raffiche di vento. Mercoledì - affermano i meteorologi del Centro Epson Meteo - l'instabilità si concentrerà su parte del Centrosud, mentre al Nord comincerà a migliorare grazie al probabile ritorno dell'alta pressione. Le temperature subiranno un calo al Centronord per poi tornare a risalire nella seconda parte della settimana".

PREVISIONI PER LUNEDÌ - Oggi inizio di giornata con cielo sereno o poco nuvoloso ovunque, ma con banchi di nubi basse in Liguria. Nel pomeriggio rovesci e temporali in sviluppo su Alpi e Prealpi, localmente possibili sulle vicine pianure. Bel tempo altrove. Dalla sera aumenta il rischio di temporali anche in pianura su Piemonte, Lombardia, in estensione di notte a Triveneto e Liguria, con possibilità di fenomeni di forte intensità. Temperature in calo sulle Alpi, quasi invariate altrove, con massime per lo più tra 28 e 33 gradi. Venti in rinforzo sul Mar Ligure.

PREVISIONI PER MARTEDÌ - Martedì maltempo al Nordovest, alta Toscana,  Emilia e Veneto.  Attenzione al rischio di fenomeni di forte intensità tra Piemonte, nord-ovest Lombardia, Emilia occidentale e parte della Liguria. Nel pomeriggio il tempo diverrà più instabile anche sulle  regioni centrali con rischio temporali nelle zone interne del Centro, comprese le aree terremotate. In serata parziale attenuazione dei fenomeni con ancora qualche pioggia su basso Piemonte, entroterra ligure e coste della Toscana. Nella notte temporali anche su Umbria e Lazio e ancora su Piemonte occidentale e Sardegna. Soleggiato o poco nuvoloso nel resto dell'Italia, con più nubi in Toscana e Sardegna. Temperature in sensibile calo al Nord, in lieve diminuzione anche al Centro e in Sardegna.

TENDENZA PROSSIMI GIORNI - Mercoledì i fenomeni saranno meno diffusi e insistenti: al mattino ancora qualche precipitazione sulle Alpi occidentali, nelle zone interne del Centro e in alta Campania.

Nel pomeriggio nuovo sviluppo di temporali su Alpi centro-occidentali, Appennino e zone interne peninsulari (comprese le zone terremotate), locali piogge isolate possibili anche su Sicilia e Sardegna.  Sulle coste adriatiche e zone  ioniche la situazione sarà più tranquilla e stabile.  Da giovedì tempo un po' più stabile con l'arrivo dell'alta pressione e temperature di nuovo in aumento e sopra le medie stagionali.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata