Meteo, Italia divisa in due: neve al Nord, primavera al Sud

Roma, 17 mar. (LaPresse) - La perturbazione numero 7 di marzo riporta da oggi nuvole e piogge in molte zone del Centronord, con nevicate fino a quote basse al Nord, fino in pianura in Piemonte. Su Alpi, Prealpi e Appennino Ligure nelle prossime 24 ore sono previsti i maggiori accumuli. Sono le indicazioni elaborate dal centro Epson Meteo. Poi lunedì questa stessa perturbazione porterà ancora piogge in gran parte del Paese, anche piuttosto abbondanti al Nord dove la neve cadrà oltre i 500-800 metri, anche abbondante sulle Alpi centro-orientali. Martedì generale miglioramento.

PREVISIONE PER OGGI. Maltempo al Nordovest e in Toscana, con nevicate anche in pianura sul Piemonte e a bassa quota (300 metri) su alta Lombardia ed entroterra Ligure; neve oltre 600 metri in Emilia. Piogge altrove, più insistenti in Liguria. Qualche pioggia isolata possibile entro il pomeriggio anche su Lazio, nord Sardegna e Veneto, con un po' di neve sulle Prealpi del Nordest. Resistono delle parziali schiarite sul medio e basso Adriatico. Tra sera e notte il peggioramento si estende a tutto il Centronord e alla Puglia, con molta pioggia anche nelle Venezie e neve a quote collinari. Giornata fredda al Nordovest, temperature in rialzo in Emilia Romagna, Centrosud e Isole. Venti di Scirocco, intensi su Isole, Tirreno e Mar Ligure con raffiche fino a 50-60 Km/h.

DOVE NEVICA OGGI. Fino a quote molto basse su Piemonte, entroterra ligure, nord della Lombardia (200-300 metri). In Piemonte la neve localmente arriverà fino in pianura. Nella seconda parte della giornata il maltempo coinvolgerà anche il Nordest con neve nelle zone collinari del Trentino, del Veneto e del Friuli (200-400 metri). Il maltempo tenderà a intensificarsi nella seconda parte della giornata. Le zone dove sono previste le nevicate più abbondanti sono le Alpi e le Prealpi dove tra oggi e domani potrà accumularsi fino a mezzo metro (sulle Prealpi dai 700 agli 800 metri).

PREVISIONE PER DOMANI. In mattinata ultime nevicate sui rilievi di Piemonte, Lombardia e al Nordest. La parte più attiva della perturbazione colpirà proprio le zone di Nordest con piogge intense e nevicate abbondanti oltre 700/1000 metri . Venti forti su tutta l'Italia. Piogge intense sulle regioni centrali tirreniche e qualche pioggia possibile anche nel Sud peninsulare. Nuvole con basso rischio di pioggia invece sulle Isole e sul Medio Adriatico. Dal pomeriggio precipitazioni in attenuazione al Nordovest; a fine giornata migliora ovunque. Tra oggi e domani le piogge più abbondanti sono previste in Liguria e sull'alto Adriatico, dove sono previsti accumuli fino a 80-90 millimetri.

DOMANI AUMENTA IL PERICOLO VALANGHE. In base ai dati riportati sui bollettini del sito www.aineva.it, nella giornata di domani, lunedì18 marzo, il rischio valanghe sarà di grado 3 ("marcato") su gran parte dell'arco alpino. Si raccomanda di prestare la massima attenzione, dunque, soprattutto laddove si pratichino attività di fuoripista e sci alpinismo.

MARTEDI' TEMPO IN MIGLIORAMENTO. Martedì avremo un generale miglioramento con prevalenza di bel tempo, ancora un po' ventoso soprattutto sul mar Ligure per venti di Libeccio. Le temperature tenderanno a riportarsi nella norma.

DA MERCOLEDI' VARIABILITA' E TEMPERATURE PRIMAVERILI. Da mercoledì e per tutta la settimana avremo un'alternanza di tempo stabile e brevi passaggi perturbati, il primo di questi è previsto già mercoledì, seguito però giovedì da un nuovo miglioramento, il secondo potrebbe arrivare sabato (da confermare nei prossimi aggiornamenti). Le temperature tuttavia torneranno quasi ovunque su valori tipici di inizio primavera.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata