Meteo, in arrivo nuova ondata di maltempo su tutta l'Italia

Roma, 9 nov. (LaPresse) - Il definitivo allontanamento del mini-ciclone mediterraneo verso la Grecia favorirà un ulteriore miglioramento della situazione. Tuttavia questa tregua avrà vita breve. Secondo i meteorologi del Centro Epson Meteo, infatti, si profila un nuovo peggioramento già alla fine della giornata di oggi a causa dell'avvicinamento della prima di una serie di perturbazioni che raggiungeranno la nostra penisola causando condizioni di maltempo quasi tutti i giorni della prossima settimana, con il rischio di abbondanti accumuli di pioggia in molte regioni. La persistenza del muro di alta pressione sull'Europa orientale renderà la situazione ancora più critica poiché costringerà i sistemi nuvolosi a fermarsi e ad ammassarsi col proprio carico di piogge proprio sull'Italia, la quale rappresenterà una sorta di capolinea di quel treno di perturbazioni atlantiche.

DOMANI PIOGGIA AL NORD E IN TOSCANA. Lunedì con l'arrivo della nuova perturbazione atlantica, la numero due di novembre, avremo nuove piogge che interesseranno in particolar modo le regioni settentrionali e la Toscana. Le piogge infatti dal Nordovest si estenderanno anche al Nordest e alla Toscana. Nel corso della giornata le piogge potranno risultare localmente anche intense nelle regioni di Nordovest e lungo la fascia prealpina e pedemontana del Nordest.

Saranno possibili temporali su Liguria e Toscana, in particolare tra il nord della Toscana e il Levante Ligure dove i quantitativi potranno essere di nuovo molto abbondanti. In giornata possibili locali precipitazioni anche in Sardegna e verso sera anche sul basso Ionio. Tempo discreto con schiarite più ampie nelle regioni adriatiche. Temperature massime in lieve diminuzione al Nord, in lieve aumento sul Medio Adriatico e al Sud. Rinforzo dei venti di Scirocco su tutti i mari, in particolare sui mari di Ponente.

LA TENDENZA DELLA PROSSIMA SETTIMANA. Martedì giornata all'insegna dello Scirocco su tutti i mari con piogge diffuse in gran parte del Nord che tenderanno a essere intense soprattutto in Piemonte, Valle d'Aosta e Liguria. In serata qualche rovescio intenso anche su alto Veneto e Friuli. Rovesci e temporali previsti anche in Sardegna, specialmente sulle zone orientali.

Al Centro nuvolosità variabile con peggioramento del tempo in serata sull'area tirrenica, specie nel Lazio. Al Sud e in Sicilia avremo qualche annuvolamento. Rovesci e temporali sparsi saranno possibili in Sicilia e Calabria ionica e qualche rovescio isolato anche nel sud della Puglia. In serata peggioramento del tempo nel nord della Campania.

Il versante adriatico, dalla Romagna al Gargano, vedrà solo un po' di nuvolosità in transito senza particolari precipitazioni. Temperature ancora superiori alla norma su tutta l'Italia sempre per effetto dei venti di Scirocco. Mercoledì avremo ancora piogge diffuse sulle regioni tirreniche (specie Campania) e al Nord (in particolare su Levante Ligure, settori settentrionali di Lombardia e Nordest). Ai venti di Scirocco si sostituirà il Libeccio che porterà aria un po' meno calda.

Da giovedì inizierà un graduale miglioramento, specie al Nordovest e in Sardegna. Le ultime piogge significative potrebbero interessare ancora la Calabria tirrenica. Venerdì un temporaneo anticiclone dovrebbe riportare una breve fase di tempo stabile su tutta l'Italia in attesa del possibile arrivo di una nuova perturbazione atlantica da ovest. Nuovi dettagli nei prossimi aggiornamenti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata