Meteo, dopo ondata di gelo domani temperature di nuovo sopra la media

Roma, 3 gen. (LaPresse) - Dopo l'ondata di gelo che si è abbattuta sull'Italia le temperature torneranno sopra la media tra oggi e domani. Secondo le previsioni del Centro Epson Meteo, l'Anticiclone delle Azzorre, pur non riuscendo ad avvolgere pienamente il nostro Paese, riuscirà quantomeno a contenere gli effetti delle umide correnti mediterranee e del transito delle perturbazioni intorno alle Alpi e alle zone adriatiche.

Oggi, infatti, tempo stabile, anche se non del tutto soleggiato sul versante occidentale, e contrassegnato da un ulteriore rialzo termico, specialmente nella giornata di domenica quando si tornerà ben oltre la media in quasi tutto il territorio. Tra questa notte e domani il nostro Paese sarà attraversato da una veloce e debole perturbazione atlantica seguita poi da gelide correnti settentrionali che tra lunedì e martedì riporteranno freddo e vento al Centrosud e deboli nevicate a quote collinari su medio Adriatico e regioni meridionali compreso il nord della Sicilia.

La nuova settimana si aprirà con una nuova fase instabile al centrosud: tornano freddo e vento con deboli nevicate a quote collinari su medio Adriatico e regioni meridionali compreso il nord della Sicilia. Lunedì forti venti settentrionali convoglieranno aria di nuovo decisamente fredda al Centrosud, in particolare sul medio Adriatico e al Sud. Gli effetti di queste correnti settentrionali si vedranno soprattutto nella prima parte della giornata, con nuvole e fenomeni molto irregolari tra Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, interno della Campania e nord-est della Calabria dove la neve potrà cadere fino a quote molto basse.

Nel pomeriggio i fenomeni tenderanno a trasferirsi più a sud, tra la Calabria e la Sicilia tirrenica per poi esaurirsi quasi del tutto in serata. Al Nord, sul medio Tirreno e in Sardegna giornata soleggiata ma anche qui un po' più fredda con minime intorno allo zero e conseguenti gelate; massime che dopo i picchi di domenica perderanno dai 2 ai 6 gradi.

Martedì ancora ventoso al Sud e in Sicilia ma con tempo in miglioramento e gli ultimi fenomeni sulla Calabria e nel Messinese. Un po'di nuvole tenderanno ad addossarsi alla Sardegna e intorno al Ligure mentre altrove prevarrà il sole. Primi rialzi nelle temperature che tenderanno ad aumentare nei giorni successivi grazie a una progressiva distensione verso l'Italia di aria più mite ma anche umida con effetti in termini di nuvole che aumenteranno a iniziare dal medio Tirreno e dalla pianure del Nord. Si tratterà di nuvole quasi senza fenomeni. Tra mercoledì e giovedì qualche pioggia breve e isolata sarà possibile tra Liguria, coste toscane e alto Lazio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata