Meteo, domenica di bel tempo in Italia ma prime piogge nel pomeriggio
Le previsioni per oggi e domani

"L'alta pressione sta ancora favorendo prevalenti condizioni di tempo stabile, ma inizia a mostrare i primi segnali di indebolimento per il lento avvicinarsi da ovest della seconda perturbazione di aprile. Assisteremo quindi a un aumento della nuvolosità al Nord-Ovest e in Sardegna - affermano i meteorologi del Centro Epson Meteo - con le prime deboli piogge già dal pomeriggio nell'Isola e a ridosso delle Alpi occidentali. A fine giornata sono attesi temporali anche forti in Sardegna. Tra la prossima notte e lunedì il peggioramento coinvolgerà progressivamente tutto il Centro-Nord  e solo marginalmente il Sud peninsulare".

"Anche nei giorni successivi l'insistenza di una circolazione di bassa pressione, centrata tra la Francia e la Penisola iberica, indirizzerà verso l'Italia altre perturbazioni che, in termini di precipitazioni, coinvolgeranno principalmente il Centro-Nord e in particolare le regioni settentrionali. Al Sud il tempo più stabile sarà accompagnato da temperature ben oltre le medie stagionali con punte a metà settimana anche oltre i 25 gradi".

PREVISIONI PER DOMENICA - Nelle prossime ore osserveremo un aumento della nuvolosità al Nord-Ovest e soprattutto in Sardegna, con le prime piogge nel pomeriggio nell'isola e a ridosso della Alpi occidentali. Ancora soleggiato nel resto d'Italia con le schiarite più ampie al Sud e annuvolamenti solo temporanei altrove. In serata temporali anche forti in arrivo in Sardegna. Nella notte peggiora con piogge sparse su Nord-Ovest, Emilia Romagna, regioni centrali, nord della Campania e ovest della Sicilia.

Temperature massime in ulteriore crescita al Centro-Sud, con punte intorno ai 25 gradi in Sicilia e in Calabria, in lieve calo in Sardegna. Venti moderati o forti di Scirocco su Mar Ligure, Mar Tirreno e mari intorno alle Isole, con mari mossi o molto mossi. In particolare in Sicilia le raffiche potrebbero superare i 100 km orari.

PREVISIONI PER LUNEDÌ - Domani condizioni di maltempo al Centro-Nord, con piogge sparse localmente intense e temporali possibili a partire dalle regioni tirreniche, in estensione alle zone interne del Centro e, in serata, anche alle Venezie. Neve al di sopra 1.200-1.500 metri sulle Alpi occidentali, oltre i 1.600-2.000 metri sulle Alpi centro-orientali.

Al Sud e sulle isole maggiori nuvolosità sparsa alternata a schiarite, con possibili precipitazioni intermittenti soprattutto in mattinata tra Campania, Basilicata e Puglia.

Da fine giornata parziale miglioramento della situazione al Centro-Nord. Temperature massime in diminuzione soprattutto al Centro-Nord, sul basso Tirreno e sulla Sardegna occidentale. Ancora ventoso al Centro-Sud.

LA TENDENZA PER I PROSSIMI GIORNI - Martedì le temperature saranno per lo più in rialzo, ma una nuova perturbazione porterà precipitazioni localmente intense soprattutto nelle regioni di Nord-Ovest, con qualche fenomeno più marginale anche al Nord-Est, specie nelle Alpi orientali, sull'alta Toscana e in Sardegna. Sul resto del Centro-Sud, invece, il tempo sarà via via più soleggiato.

Nei giorni successivi saranno possibili altri passaggi perturbati al Centro-Nord, in un contesto di tempo variabile e con i fenomeni più frequenti sulle regioni di Nord-Ovest.

Il Sud Italia resterà generalmente ai margini di questi passaggi perturbati, quindi con scarse precipitazioni e in un contesto climatico particolarmente mite, anche  più caldo del normale, soprattutto nella parte centrale della settimana.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata