Meteo, caldo africano al centrosud, domani temporali al nord

Roma, 3 lug. (LaPresse) - "Oggi il rialzo della pressione garantirà tempo bello in quasi tutta Italia. Domani invece la perturbazione numero 2 di luglio raggiungerà il Nord accompagnata da temporali sparsi che bagneranno soprattutto le Alpi e il Nordovest, mentre al Centrosud resisteranno alta pressione e bel tempo". Sono le previsioni del meteorologo Andrea Giuliacci di Epson meteo. Nel fine settimana tempo bello e stabile al Centrosud occupato all'Anticiclone Nord-Africano, appena più instabile invece al Nord, ma con i temporali in generale concentrati sulle zone alpine. Da oggi, e per almeno 6-7 giorni, un'intensa ondata di caldo interesserà il Centrosud: il caldo raggiungerà un primo picco domani, quando in Sardegna si toccheranno anche i 38°C gradi, e poi dopo una lieve attenuazione nel corso del fine settimana toccherà un nuovo picco (più contenuto) tra lunedì e martedì.

Oggi al mattino alternanza tra sole e nuvole in Sardegna e parte del Centro, prevalenza di cielo sereno o poco nuvoloso nel resto d'Italia. Nel pomeriggio si attenuano le nuvole al Centro, mentre si formeranno un po' di nuvole sulle Alpi, soprattutto quelle piemontesi, dove tra sera e notte potranno verificarsi isolati rovesci; tempo bello e soleggiato nel resto d'Italia. Moderati venti di Scirocco sulla Sardegna, di Maestrale nel Salento.

Temperature massime ovunque in crescita e in generale comprese tra 27 e 30 gradi al Nord, tra 27 e 33 gradi nel Centro, tra 30 e 38 gradi al Sud e Isole: la zona più calda sarà soprattutto la Sardegna occidentale.

Da oggi, e per almeno 6-7 giorni, un'intensa ondata di caldo interesserà il Centrosud: il caldo raggiungerà un primo picco domani, quando in Sardegna si toccheranno anche picchi vicini ai 40 gradi, e poi dopo una lieve attenuazione nel corso del fine settimana toccherà un nuovo picco (più contenuto) tra lunedì e martedì. Una lingua di aria rovente proveniente dall'entroterra tunisino-algerino (dove in questi giorni le temperature si aggirano intorno ai 45°C) si riverserà sulle nostre regioni meridionali, con il suo carico di caldo e umidità. In particolare, a inizio settimana, il caldo aumenterà ulteriormente e si potranno anche toccare punte vicine ai 40 gradi al Sud e nelle Isole. Su Sardegna e Sicilia si potranno registrare i valori più elevati. Lo zero termico al Centrosud risulterà tra i 3500 e i 4000 metri. Sulle regioni centrali valori anche superiori ai 35°C. Farà caldo anche al Nord ma senza eccessi e con valori intorno ai 30°C.

Venerdì la situazione cambierà su gran parte del Nord per l'arrivo di una nuova perturbazione, la seconda del mese di luglio, che oggi si trova posizionata sulla Spagna. Al mattino piogge sparse tra Piemonte occidentale, Valle d'Aosta e ponente ligure con qualche rovescio sulle Alpi. Nubi sparse su ovest Lombardia, levante ligure e Sardegna, ancora soleggiato altrove ma con tendenza all'arrivo di nuvole alte anche al Nordest e gran parte del Centro. Sole al Sud. Tra pomeriggio e sera fase instabile al Nordovest con temporali localmente forti dapprima sul Piemonte che si estenderanno anche alla Lombardia verso sera. Il forte contrasto termico tra l'alta pressione di matrice nord-africana e le correnti più umide e instabili potrebbe localmente generare temporali di forte intensità.

Nella notte migliora al Nordovest, ci sarà ancora il rischio di qualche temporale anche su levante ligure, alta Toscana e Venezie. Temperature massime in calo al Nordovest e Sardegna occidentale, in rialzo su settore tirrenico del Centro e Nordest. Ventoso su Liguria, Sardegna medio tirreno e alto Ionio. Sarà una giornata rovente al Sud: le zone più calde saranno la Sicilia occidentale e il sud-est della Sardegna.

Sabato giornata bella in gran parte Italia, un po' nuvole specie al mattino al Nord, con pochi temporali pomeridiani o serali sulle Alpi centro-orientali, qualche nuvola potrebbe insistere sulla Liguria. Tempo bello sulle zone costiere, anche quelle dell'Adriatico. Temperature in calo sulle zone tirreniche e Sardegna, in aumento su Puglia e zone ioniche. Domenica più instabile al Nord con temporali più probabili su Alpi e Prealpi del Nordovest con interessamento delle alte pianure. Tempo bello nel resto d'Italia con temperature ancora molto alte al Centrosud. A inizio settimana sembra configurarsi l'arrivo di una intensa perturbazione che raggiungerà le Alpi nella notte di lunedì con effetti martedì al Nord e Toscana. Sembra possibile il rischio di fenomeni forti al Nord, ma maggiori dettagli verranno diffusi nei prossimi aggiornamenti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata