Meteo, ampie schiarite in gran parte d'Italia, sud a rischio piogge

Roma, 23 set. (LaPresse) - "La perturbazione numero 5 è arrivata dalla Penisola iberica portando un graduale peggioramento della situazione sulla Sardegna e, fra mercoledì e giovedì, anche sulle altre regioni del Centrosud, in Liguria e in Emilia Romagna". Lo affermano i meteorologi del Centro Epson Meteo. "In questo primo giorno dell'autunno (quest'anno l'equinozio cade proprio il 23 settembre) - continuano - faremo anche i conti con i venti freddi che seguono il passaggio del fronte scandinavo la cui parte più attiva si è ormai allontanata verso la Grecia e il Mar Nero, lasciando alle spalle un clima decisamente più frizzante. Dopo questo inizio movimentato, la settimana sembra chiudersi in compagnia dell'alta pressione che con buona probabilità porterà bel tempo stabile e clima gradevole in tutte le regioni."

Oggi al Nord e sulle regioni centrali tirreniche ci saranno ampie schiarite fin dal mattino. Nelle altre regioni insisteranno un po' di nubi, ma con rischio di piogge irregolari e veloci temporali solo sulla Sardegna. Nel corso del pomeriggio le schiarite si estenderanno a quasi tutte le regioni peninsulari, eccetto sulla bassa Calabria, mentre sulla Sardegna e sulla Sicilia ionica saranno possibili dei rovesci intermittenti. Alla sera i fenomeni tenderanno ad attenuarsi, ma il cielo comincerà ad annuvolarsi lungo il versante tirrenico della penisola.

A causa dell'arrivo di aria fresca al seguito della perturbazione numero 4 si sta verificando un sensibile calo termico. La mattinata è stata decisamente fresca in molte zone del Centronord, e le temperature massime caleranno oggi anche di 7-8 gradi al Nord e sulle regioni adriatiche. Per il contributo dei venti nord-orientali i valori percepiti saranno anche inferiori di 2-3 gradi rispetto a quelli segnalati dal termometro . Soffierà infatti una sostenuta Tramontana al Sud, anche forte sul Salento. Ad esempio ad Ancona passeremo dai 27°C di ieri ai 21°C previsti oggi, a Milano dai 29°C di ieri ai 23°C, a Torino da 28°C di ieri ai 21°C di oggi. Calo molto drastico sulla Puglia: a Bari nel giro di 24 ore passeremo da 31°C a 22°C, a Lecce dai 32°C a 24°C.

Mercoledì la perturbazione numero 5 si sposterà gradualmente verso est e impatterà soprattutto sulle regioni tirreniche. Al mattino schiarite al Nordest e lungo adriatico, nel resto Italia nuvole con qualche goccia pioggia sui rilievi della Val d'Aosta. Rovesci sulle coste toscane soprattutto tra Livorno e Grosseto, poi anche sul ponente Ligure, sul salernitano, nel cosentino e sul nordovest della Sardegna. Nel pomeriggio i fenomeni saranno in estensione a tutta la Toscana, al Lazio, la Campania , l'Emilia Romagna e il nord delle Marche. Attenzione: rischio di piogge di forte intensità sulla Toscana, soprattutto sulla zona meridionale della regione. Qualche isolato temporale sui monti della Sicilia. In serata migliora sul settore tirrenico, avremo qualche pioggia o rovescio su Romagna Marche Umbria e Campania. Temperature cali al Nordovest, lungo il tirreno e in Sicilia. Rialzi sull'Adriatico. Sarà una giornata meno ventosa: da segnalare però ancora venti moderati su Liguria, coste medio Tirreno e Sicilia occidentale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata