Meteo, a tratti instabile fino al 20 poi arriverà la vera estate
A metà della prossima settimana le correnti fresche saranno sostituite da una massa d'aria molto calda dal Nord Africa

 "La relativa tregua del venerdì lascerà presto spazio ad un nuovo peggioramento nel weekend che dal Nord Italia si estenderà al Centro ed in misura minore al Sud" - a dirlo è il meteorologo di 3bmeteo.com Francesco Nucera, che aggiunge - "Prosegue la fase meteo piuttosto dinamica ed incerta soprattutto al Nord, mentre da metà della prossima settimana è prevista un'ondata di caldo che interesserà il Sud e parte del Centro".

L'Italia rimane sempre nel mirino delle fresche correnti dal Nord Atlantico. Sabato una nuova perturbazione si porterà a ridosso del Nord Italia coinvolgendo in particolare le zone Alpine, ma con qualche fenomeno che a carattere sparso potrà aversi in Valpadana specie sui settori a nord de Po. Qualche acquazzone sarà possibile anche su Toscana, Umbria e Marche. Andrà meglio sul resto d'Italia, specie al Sud e sulle Isole dove la giornata si manterrà più asciutta e soleggiata. Domenica l'aria fresca sull'Italia determinerà ancora altra instabilità su Nord Est e regioni centrali, specie nelle aree interne, mentre lungo le coste ci saranno anche delle aperture. Avremo un miglioramento al Nordovest con qualche acquazzone pomeridiano. Le temperature in tal frangente torneranno a calare, anche di 4/5°C nei valori massimi sulle regioni settentrionali.

A metà della prossima settimana ci sarà un cambio di rotta e le correnti fresche saranno sostituite da una massa d'aria molto calda dal Nord Africa. Saranno soprattutto le regioni del Sud e le Isole maggiori più coinvolte con temperature che si porteranno ampiamente sopra le medie del periodo con punte anche di 35-37°C, superiori in Sicilia. Coinvolto in parte anche il Centro Italia (specie i versanti adriatici) dove transiteranno delle nubi stratiformi con qualche goccia di pioggia sui rilievi mentre il Nord risulterà invece ai margini e più influenzato dalle correnti instabili legate alla bassa pressione sul Regno Unito. "L'ondata di caldo non sarà duratura a conferma del periodo piuttosto dinamico che stiamo attraversando. Per un periodo più stabile bisognerà aspettare la fine del mese quando l'estate proverà ad affermarsi" - concludono da 3bmeteo.com.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata