Medico no vax su Facebook: "Cerco bimbo con orecchioni per un esperimento"

Il commento di Burioni: "Bisogna fare qualcosa"

AAA cercasi bambino con orecchioni per un esperimento di un medico no-vax. Anzi no. Dopo le polemiche suscitate dal post scritto su Facebook, il dottor Fabio Franchi ha fatto marcia indietro: "Viene sospesa la ricerca del bimbo parotitico poichè sono state sospettate chissà quali nefandezze da parte mia; la riprenderò tra poco spero, non appena potrò spiegare nel dettaglio di cosa si tratta; comunque è cosa di una banalità estrema che comporta rischi zero. In verità esperimento è inteso nell'accezione estesa del termine, non si deve pensare ad alcun trattamento di qualsiasi tipo".

Inizialmente il medico aveva scritto: "Sto cercando un bambino/a - rigorosamente volontario/a - che abbia la parotite in atto e sia residente nelle Marche (o zone limitrofe). Si tratta di esperimento che rispetta la convenzione di Oviedo e non infrange le regole del Codice di Norimberga. Non posso spiegare più di tanto per ora. Invito al 'passaparola'. Nb Non ho intenzione di fargli alcuna iniezione".

Ma questo post ha fatto discutere, specialmente dopo essere stato ricondiviso dall'immunologo Roberto Burioni con il commento: "Bisognerebbe fare qualcosa"

Dura la reazione di Maria Rizzotti, vicepresidente dei senatori di Forza Italia. "Inaccettabile che un medico possa tramite i social fare esperimenti sulla pelle dei bambini. La ricerca scientifica ha dei protocolli specifici da seguire. Abbiamo visto anche in passato che esperimenti personali, vedi Stamina, hanno portato solo a grandi bugie. Il Ministro Grillo e l'ordine dei Medici intervengano perché altrimenti si creano confusione per le famiglie e danno alla salute dei bambini", afferma in una nota.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata