Mediaset-Vivendi, Procura di Milano apre fascicolo per aggiotaggio
Berlusconi: Scalata ostile

La Procura di Milano ha aperto un fascicolo contro ignoti per aggiotaggio, cioè per il tentativo di manipolare il mercato, in relazione alla vicenda Mediaset-Vivendi. Il passo, secondo quanto trapela da ambienti giudiziari, sarebbe seguito all'esposto presentato da Fininvest, dopo la scalata in Borsa da parte del gruppo francese guidato da Bollorè su Mediaset. A indagare sulla vicenda è il sostituto procuratore Fabio De Pasquale, capo del team milanese che si occupa di reati finanziari. 

Vivendi intanto ha raggiunto la soglia del 20% del capitale sociale di Mediaset. "L'acquisto di azioni Mediaset da parte di Vivendi, non concordato preventivamente con Fininvest, non può essere considerato altro che un'operazione ostile", la reazione di Silvio Berlusconi. "Il Governo monitorerà con attenzione l'evolversi della situazione", ha assicurato il ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda.

LEGGI ANCHE 'Mediaset, Vivendi al 20%. Berlusconi: Scalata ostile. La Procura apre un fascicolo'

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata