Mazara del Vallo, peschereccio sequestrato da militari tunisini
Si trovava in acque internazionali, a largo di Lampedusa. Cinque militari armati sono saliti a bordo

Nella notte il peschereccio mazarese Anna Madre è stato sequestrato nella notte da una motovedetta tunisina mentre si trovava in acque internazionali, a sud di Lampedusa. Cinque militari armati sono saliti a bordo e hanno rinchiuso in una cabina il comandante, Giacomo Giacalone, assumendo il comando dell'imbarcazione e invertendo la rotta verso il porto di Sfax. La Marina Militare è subito intervenuta con un elicottero

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata