Matera, batteri in acquedotto: stop all'acqua potabile e scuole chiuse

L'ordinanza dell'amministrazione comunale dopo l'allarme lanciato dal Dipartimento di prevenzione della salute

Allarme batteri nell'acquedotto di Matera. Per questo il sindaco, Raffaello De Ruggieri, ha emesso un’ordinanza cautelativa di divieto in tutto il territorio comunale di far uso per fini potabili dell’acqua erogata da Acquedotto Lucano, fino a diversa disposizione. L’ordinanza prevede la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado ricadente nel territorio della città. Acquedotto Lucano provvederà all’immediata istituzione di idonei servizi alternativi di consegna di acqua potabile mediante autobotti e/o acqua in confezione originale. L’ordinanza - spiega l'amministrazione comunale - si è resa necessaria dopo la comunicazione inviata dal Dipartimento prevenzione collettiva della salute umana – Uoc per l’igiene degli alimenti e della nutrizione che riferisce del superamento dei parametri dei batteri coliformi a 37 gradi centigradi del partitore Terlecchia-Matera.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata