Massa, crolla ponte sul fiume Magra ad Aulla: coinvolti due furgoni, un ferito
Massa, crolla ponte sul fiume Magra ad Aulla: coinvolti due furgoni, un ferito

I Vigili del Fuoco sul posto: è avvenuto sulla Sp 70. I mezzi sono rimasti sulla carreggiata. Conducente di uno dei due mezzi ricoverato in codice giallo. Il presidente della Provincia: "A novembre sopralluogo dell'Anas per crepa sul ponte"

Un ponte che collega la Strada provinciale 70 con la Strada provinciale 62 è crollato, in località Albiano, ad Aulla, in provincia di Massa Carrara, fa sapere l'emergenza dei vigili del Fuoco su Twitter. Secondo le prime informazioni due furgoni sarebbero rimasti coinvolti .Da quanto si apprende, è rimasto ferito il conducente di uno dei due mezzi.

L'uomo è stato soccorso dai sanitari del 118, intervenuti sul posto insieme alle forze dell'ordine e ai vigili del fuoco, ed è stato trasportato in ospedale in codice giallo. Rimasto illeso, invece, l'autista di un altro furgone che stava transitando sul ponte nel momento in cui l'infrastruttura è collassata.

I mezzi sarebbero rimasti comunque sopra la carreggiata collassata. L'infrastruttura crollata questa mattina, intorno alle 8, negli ultimi mesi era stata al centro di polemiche dopo che, lo scorso novembre, in seguito a un'ondata di maltempo, si era formata una crepa notata anche da molti automobilisti. Ma, dopo un intervento di riparazione e dopo il sopralluogo dei tecnici Anas, era stato dato il via libera alla circolazione senza limiti al traffico.

Sulla vicenda interviene anche Gianni Lorenzetti, presidente della Provincia di Massa Carrara che alcuni anni fa ha ceduto l'infrastruttura ad Anas: "I tecnici di Anas effettuarono il 3 novembre scorso un sopralluogo sul ponte sul fiume Magra che collega la Sp70 con la Sp62, ad Albiano, frazione di Aulla, in seguito al rilevamento di una crepa sull'asfalto che si era dilatata in seguito a piogge abbondanti". "Il sopralluogo - prosegue Lorenzetti - fu fatto alla presenza anche di un assessore comunale di Aulla e della polizia". il presidente della provincia puntualizza che in seguito ai controlli fu dichiarato che non sussistevano "condizioni di pericolosità" e che lo stesso Comune di Aulla rassicurò i cittadini con un post sulla pagina istituzionale informando che "il traffico non avrebbe subito limitazioni". Il sindaco del Comune di Montignoso sottolinea infine l'importanza per la popolazione dell'alta Lunigiana del ponte crollato che "è un punto di collegamento sia con i primi territori della Liguria sia con il resto della Toscana".

“Un crollo che solo per un caso fortuito, l’assenza di traffico data dalla chiusura per l’emergenza coronavirus, non si è trasformato in una tragedia. Però deve essere chiaro, ancora una volta che quando le Province dicono a gran voce, e dati alla mano, che il Paese ha bisogno urgente di manutenzione non è per fare allarmismo ma perché la presenza sul territorio ci consente di avere un quadro chiaro delle necessità”, commenta  il presidente di Upi , l'Unione italiana delle province, Michele de Pascale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata