Martini, Papa delude fedeli che attendevano un ricordo all'Angelus

Roma, 2 set. (LaPresse) - Papa Benedetto XVI ha deluso chi si aspettava un ricordo del cardinale Carlo Maria Martini, al termine dell'Angelus recitato nel cortile della sua residenza estiva di Castel Gandolfo. Il Pontefice, che su Martini aveva inviato venerdì una missiva all'arcivescovo di Milano, Angelo Scola, nella quale esprimeva "profonda partecipazione al loro dolore pensando con affetto a questo caro fratello che ha servito generosamente il Vangelo e la Chiesa", non ha speso oggi una parola sulla figura del cardinale, limitandosi a salutare i fedeli venuti da Aprilia e i ragazzi di alcune parrocchie delle diocesi di Verona e di Vicenza, nonché un gruppo di coniugi che festeggiano i 25 anni di matrimonio. A Milano intanto prosegue il pellegrinaggio dei fedeli che vanno in Duomo a tributare a Martini l'ultimo saluto. Sono decine di migliaia quelli in coda nella piazza, in attesa di potersi avvicinare al feretro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata