Marco Carta, giudice ammette rito abbreviato condizionato da video Rinascente

Milano, 20 set. (LaPresse) - Il giudice Stefano Caramellino della sesta sezione penale di Milano ha ammesso la richiesta avanzata da Marco Carta tramite i suoi legali di essere giudicato con il rito abbreviato condizionato dall'acquisizione dei video delle telecamere di sorveglianza della Rinascente. I filmati mostrano tutta la sequenza di azioni che hanno portato gli addetti della vigilanza del grande magazzino a fermare, il 31 maggio scorso, il cantante e la sua amica Fabiana Muscas che lo accompagnava. Nella borsa della donna, poi, sono state trovate delle t-shirt rubate per un valore di 1200 euro. Carta dopo l'arresto si è sempre proclamato innocente e ha detto di essere stato all'oscuro delle intenzioni dell'amica.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata