Marcello Dell'Utri torna libero, consegnato l'atto di scarcerazione
Marcello Dell'Utri torna libero, consegnato l'atto di scarcerazione

Era stato condannato a 7 anni per concorso in associazione mafiosa dal Tribunale di Palermo


Torna in libertà Marcello Dell'Utri: questa mattina i Carabinieri si sono presentati sotto casa della moglie a Milano 2 per consegnare al manager ed ex braccio destro di Silvio Berlusconi l’atto di scarcerazione. Dell’Utri era stato condannato a 7 anni per concorso in associazione mafiosa dal Tribunale di Palermo nell’ambito del processo sulla trattativa Stato Mafia e dal luglio 2018 aveva ottenuto gli arresti domiciliari per motivi di salute.

Fissata per il 12 dicembre l'udienza per valutare se l'ex senatore di Forza Italia sia socialmente pericoloso e se quindi debba essergli applicata la misura della libertà vigilata.

Dell'Utri ha preferito non parlare con i giornalisti che lo aspettavano sotto la casa dove abita da luglio 2018, quando ha ottenuto gli arresti domiciliari per ragioni di salute. L'ex esponente forzista si è limitato a dire al Corriere della Sera che sta prendendo un'altra laurea e si è "iscritto all'università di Bologna, facoltà di storia e letteratura italiana". "Non si finisce mai di studiare - ha aggiunto -. Ho un esame di letteratura che mi aspetta e devo immergermi in tre secoli di autori, storia, contesti, Seicento, Settecento e Ottocento, da Tasso a Verga".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata