Mantova,si arrampica su tetto di una chiesa: Pronto a stare qui giorni

Mantova, 17 set. (LaPresse) - Si è arrampicato per protesta sul tetto della chiesa di San Cristoforo di Mantova, tra via Giulio Romano e via Acerbi, minacciando di buttarsi nel vuoto. L'allarme è scattato questa mattina intorno alle 6 quando l'uomo, Martin Advinski, 50enne originario di Sofia in Bulgaria e da 10 anni residente a Ostiglia, dopo essersi arrampicato ha appeso al tetto diversi striscioni su cui si legge: "Giustizia italiana = abuso di potere" e "Presidente Berlusconi ha visto giusto". Con il megafono ha spiegato il motivo della sua protesta contro la giustizia italiana e si è detto pronto a rimanere sul tetto per giorni. Da quanto si apprende dalle forze dell'ordine l'uomo gestiva un night andato a fuoco nel 2013. Sul posto stanno intervenendo vigili del fuoco, 118, polizia locale, carabinieri, questura.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata