Maltempo, una vittima e due dispersi nell'Alessandrino: 130 evacuati
Maltempo, una vittima e due dispersi nell'Alessandrino: 130 evacuati

Continuano i soccorsi dei vigili del fuoco. Visita del capo dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borelli, sulle zone colpite. Riattivate linee ferroviarie Genova–Milano e Genova-Torino. Chiuso svincolo A21 in direzione Milano A7

(LaPresse) - Forte ondata di maltempo nell'Alessandrino. Immediato l'intervento dei vigili del fuoco che nella notte sono entrati in azione diverse volte per risolvere una situazione che fin dalle prime battute è parsa critica. Al momento i dispersi sarebbero due nella zona del Mornese, mentre ci sarebbe una vittima. Secondo le prime ricostruzioni dei soccorritori, la vittima sarebbe un taxista proveniente da Genova che avrebbe dovuto condurre un cliente nella zona di Serravalle. Il suo corpo morto è stato ritrovato nei pressi di Capriata, località Villa Carolina, mentre il suo cliente inizialmente disperso, sarebbe stato ritrovato. Risultano ancora altre due persone disperse. Il capo dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borrelli, si è subito diretto ad Alessandria per fare il punto della situazione ed è stato costretto ad atterrare a Cameri, in provincia di Novara, a causa della forte nebbia che si è abbattuta sulla città piemontese.

Nel frattempo ben centotrenta sono state le persone evacuate per motivi precauzionali. Nello specifico a Castelletto d’Orba 30 persone sono state evacuate e ricoverate presso la tensostruttura della Polisportiva, mentre altre 50 persone hanno trovato ospitalità presso la Croce Rossa di Serravalle. Si registrano anche 40 persone evacuate a Gavi presso le scuole elementari e 10 di Castelnoceto. 

Riattivate dalle ore 6 le linee ferroviarie Genova-Milano e Genova-Torino, interessate dal forte maltempo. Sulla Genova-Milano i treni viaggiano a velocità ridotta tra Arquata e Cassano, è prevista la cancellazione di alcuni treni a lunga percorrenza. Anche sulla Genova-Torino i treni viaggiano a velocità ridotta tra Novi Ligure e Arquata, dove è prevista una riduzione dell’offerta. Rimane interrotta, invece, la circolazione ferroviaria sulla Genova-Acqui tra Ovada e Campoligure, tratta in cui è stato istituito un servizio sostitutivo con bus che autostradale. Le squadre tecniche di Rfi (Rete Ferroviaria Italiana) con oltre 60 tecnici sono ancora al lavoro per ripristinare la piena efficienza dell’infrastruttura.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata