Maltempo, trovati 3 corpi in un'auto: salgono a 4 le vittime nel grossetano

Grosseto, 13 nov. (LaPresse) - Si aggrava il bilancio delle vittime nel grossetano a causa del maltempo. Dopo l'uomo trovato morto in un'auto travolta dall'acqua a Capalbio, a causa dell'esondazione del torrente Chiarone, i corpi di altre vittime sono stati ritrovati in una Punto dell'Enel precipitata ieri sera da un ponte crollato sulla provinciale S.Andrea, in località Marsiliana. I carabinieri stanno accertando la loro identità ma è molto probabile che si tratti di operai dell'azienda elettrica. Si tratterebbe dei tre dispersi di cui da ieri si erano perse le tracce. Intanto stamane sull'Aurelia, all'altezza del km 149.300, si è aperta una voragine di circa 7 metri che coinvolge entrambe le carreggiate. E mentre la Ferrovia Tirrenica continua ad essere interrotta nella mattina, è ritornata in funzione la linea ferroviaria Siena-Grosseto.

Alle 8 si è riunito il centro coordinamento soccorsi di Grosseto per fare il punto della situazione. Alle prime luci della mattina, sono stati avviati sopralluoghi per assicurarsi che non vi siano persone in emergenza e per soddisfare eventuali richieste di coloro che sono rimasti nei piani alti delle case con difficoltà di approvvigionamento o di risorse energetiche. Per quanto riguarda l'area sud, nel corso della notte sono state esaurite tutte le richieste di intervento pervenute alle strutture di soccorso. Nelle prossime ore verranno ulteriormente incrementate sia le attività di ricerca e di soccorso, sia quelle per la gestione dell'assistenza delle persone recuperate.

La situazione del capoluogo e delle zone circostanti non presenta particolari criticità ad eccezione dell'area della frazione di Alberese, tuttora isolata per l'allagamento di alcuni sottopassi. Sono in corso le attività di ripristino della viabilità. Permane l'allarme di livello 5 relativamente al fiume Ombrone. Le previsioni meteo e le analisi effettuate sul flusso delle acque a monte inducono a ritenere probabile il rafforzamento di un trend di attenuazione del rischio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata