Maltempo Torino, sindaco chiude scuole

Torino, 5 nov. (LaPresse) - Il sindaco di Torino Piero Fassino e il presidente della provincia Antonio Saitta hanno stabilito la chiusura di tutte le scuole per la giornata di lunedì 7 novembre. La decisione è stata presa in vista della possibilità della piena del Po delle previsioni meteorologiche che segnalano piogge incessanti fino a lunedì sera, con un livello di allerta elevato (codice 3).

Fassino, che è competente a decidere sulle scuole dell'obbligo, e Saitta, a cui invece per legge spetta la competenza sulle scuole medie superiori, hanno stabilito la chiusura durante un vertice in prefettura iniziato alle 18, a cui erano presenti, oltre al prefetto di Torino Alberto Di Pace, anche il responsabile della Protezione Civile della Provincia di Torino, Paolo Foietta.

"Domani mattina - ha spiegato Saitta - faremo una riunione in prefettura per decidere se chiudere le scuole delle Valli di Lanzo e della zona del Canavese. Si tratta di un provvedimento cautelativo".

La piena del fiume Po a Torino, se si fverificherà, visto che al momento si parla di ipotesi, dovrebbe avvenire nella notte atra domenica e lunedì. Lo si apprende dalla Protezione Civile della Provincia di Torino. "Inizialmente - spiega il respo provinciale Paolo Foietta - l'Arpa aveva segnalato la piena tra questa notte e la giornata di domani. Ma la pioggia è scesa con minore intensità rispetto al previsto quindi è slittata di alcune ore la possibilità che si verifichi la piena.

Intanto Fassino fa un appello alle organizzazioni sindacali, che per lunedì a Torino hanno dichiarato lo sciopero dei mezzi pubblici, metro compresa, per 24 ore. "Mi auguro che di fronte a una simile emergenza sia accolta la richiesta della protezione civile nazionale e che quindi si revochi lo sciopero: sarebbe una bella prova di sensibilità".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata