Maltempo, voragine sulla Pontina: si cerca un disperso. Trombe d'aria al Sud

La frana vicino San Felice al Circeo, a pochi chilometri dal paese in provincia di Latina. Nel Crotonese danneggiati negozi e abitazioni

Trombe d'aria, frane e voragini. Un'altra giornata di enormi disagi in diverse Regioni italiane colpite dall'ondata di maltempo che si è abbattuta sul Paese.

Nel Lazio un anziano è stato travolto con la sua auto mentre percorreva con un amico la Pontina vicino a San Felice Circeo. I due erano in auto quando la strada ha ceduto. L'amico del conducente è riuscito a mettersi in salvo prima che un ammasso di fango e detriti trascinasse via l'auto con l'uomo a bordo.

I vigili del fuoco hanno operato sul posto l'intera giornata e recuperato l'auto ma dell'anziano per ora non c'è traccia.

Gravi disagi si sono registrati a causa del maltempo in tutta la Regione, con strade chiuse per allagamenti anche a Roma. Per la giornata di domenica 25 novembre, la Protezione civile della Regione Lazio ha diramato un bollettino di allerta arancione per le successive 12-18 ore. Le zone coinvolte sono i bacini costieri sud e bacino del Liri; criticità idraulica codice giallo su bacini costieri nord, bacino medio Tevere, Roma e Aniene; criticità idrogeologica per temporali codice giallo su Appennino di Rieti.

La furia di vento e pioggia ha fatto danni anche a Sud con trombe d'aria in Puglia, nel Salento, e in Calabria. In particolare in provincia di Crotone sono rimaste danneggiati negozi e abitazioni: colpita soprattutto la Località Passovecchio dove una tromba d'aria ha danneggiato le coperture di alcune strutture, abbattuto alberi e travolto delle auto.

Pioggia e vento colpiranno le regioni del Centro-Sud anche nei prossimi giorni a causa di una perturbazione arrivata dall'Algeria che porterà rovesci e temporali anche intensi soprattutto sul versante tirrenico. Nonostante il maltempo le temperature rimarranno quasi ovunque di poco al di sopra della norma.

Resta alto il rischio valanghe sulle Alpi, con l'arrivo nella notte di domenica di una nuova perturbazione atlantica dalla Francia, che lambirà il Nordovest per poi scivolare rapidamente verso le regioni centro-meridionali. Dietro ne arriverà subito un'altra che darà luogo a un'altra fase di maltempo al Centrosud, tra la fine di lunedì e martedì. Tra martedì e mercoledì inoltre si profila un temporaneo calo delle temperature, specie nelle regioni adriatiche, a causa di un nucleo di aria fredda diretto verso la penisola balcanica ma che lambirà anche il nostro Paese. 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata