Maltempo, sindaco Catanzaro: Ancora allerta venerdì, emergenza rifiuti

Catanzaro, 23 nov. (LaPresse) - Non è ancora superato l'allarme maltempo a Catanzaro, che stamattina si è risvegliata senza pioggia, mentre la macchina dell'amministrazione comunale sta ripristinando la viabilità della città, messa in ginocchio dal violento nubifragio di ieri. "E' previsto per venerdì un nuovo allerta meteo - spiega il sindaco di Catanzaro Michele Traversa -. A breve avremo un incontro con il capo della protezione civile Gabrielli, proprio nella sede della protezione civile di Catanzaro, per stabilire e mettere a punto quali misure mettere in atto".

"Intanto - prosegue - oggi abbiamo tenuto chiuso le scuole e nelle vie principali della città è ripresa la circolazione, dopo gli allagamenti verificatisi nella parte bassa, dove molti scantinati e magazzini commerciali sono stati invasi dall'acqua. Abbiamo lavorato tutta la notte per rimuovere i detriti e il fango". "Venti famiglie nei quartieri più a sud - informa il primo cittadino di Catanzaro - sono state sfollate e portate negli alberghi e un centinaio di abitazione sono sotto controllo e monitorate dal punto di vista della sicurezza".

"Abbiamo anche trasportato la mobilia di queste case - fa sapere Traversa - in locali sicuri della protezione civile, ma i piani bassi di abitazioni e villette sono tutti allagati da acqua e fango e quindi continuiamo a tenere sotto stretto monitoraggio le zone più a rischio della città". Il sindaco avverte: "Il problema più grave a Catanzaro, però, al momento, è ambientale: riguarda i rifiuti; la discarica di Pianopoli, di cui ci serviamo, ha subito smottamenti e al momento è ferma. I rifiuti solidi urbani, 600 tonnellate, non sono stati raccolti, e il maltempo li ha dispersi per le strade". Nella provincia di Catanzaro si è sfiorata la tragedia ieri, quando un treno è deragliato e il ponte che aveva appena superato è crollato: "Abbiamo scampato un disastro - ha detto Traversa -. Ci sono stati alcuni feriti, 5-6, ma non gravi".

Scampata la tragedia, col deragliamento del treno e il crollo del ponte su cui era appena passato, "il problema principale adesso - dice Traversa - resta quello dei rifiuti: nelle due discariche di Catanzaro vengono smaltiti i rifiuti di tutta la provincia, nonché gli scarti di altri impianti, ma al momento la situazione è di completo stallo". Tutte le scuole sono chiuse e i cittadini sono stati invitati a non muoversi dalla loro case e a mantenersi nei piani alti, "soprattutto per consentire ai mezzi dell'amministrazione al lavoro sulle strade una rapida soluzione dei problemi e assicurare nuovamente l'accesso alla città". E per venerdì la Protezione civile ha previsto un nuovo allerta.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata