Maltempo, sale a 8 il numero delle vittime fra Liguria e Toscana

La Spezia, 29 ott. (LaPresse) - Sale a otto il numero delle vittime provocate dal maltempo e dalle alluvioni in Liguria e Toscana dopo il ritrovamento a Borghetto Vara, comune più colpito dalle piogge nello spezzino, del corpo di Rita Rita Cozzani Davanzo. Ancora cinque i dispersi. La prefettura di La Spezia spiega che i soccorsi proseguono con il massimo impegno di uomini e l'approvvigionamento di risorse anche con mezzi aerei. Garantito per tutta la giornata il rifornimento idrico anche a mezzo autobotti e servizi sostitutivi. L'alimentazione della rete del gas è stata pressoché ripristinata tranne che nel Comune di Vernazza, ad eccezione di Corniglia che è alimentata, Borghetto Vara e Monterosso per i quali si sta provvedendo con interventi sostitutivi. La rete elettrica e l'illuminazione pubblica sono state ripristinate a Monterosso e a Vernazza. Sono stati riattivati impianti a servizio delle reti telefoniche mobili. Con gli interventi di oggi sulla rete telefonica, non vi sono più comuni isolati. A Monterosso la rete telefonica è stata ripristinata nella parte vecchia del paese. La rete della telefonia mobile si prevede possa essere riattivata entro lunedì. Operano sul territorio 582 volontari della protezione civile di cui 229 della Regione Liguria, 249 della Regione Piemonte, 60 dell'Associazione nazionale alpini, 18 della colonna mobile Regione Lombardia e 11 Cisom (Cavalieri dell'Ordine di Malta). Hanno operato anche 15 volontari dell'Arci e 96 della Cri Liguria. Sono stati effettuati oltre 200 interventi da parte dei vigili del fuoco, anche provenienti da altre Province. Le persone sfollate, di cui 150 di Vernazza, 50 di Borghetto Vara, 24 di Follo e 22 di Sesta Godano, sono state sistemate presso familiari o presso strutture ricettive. Tuttora isolati i Comuni di Calice al Cornoviglio, frazioni di Ferdana e Terruggiara, e Brugnato frazioni di Bozzolo e Madonna dell'Ulivo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata