Maltempo, a Roma due feriti per il vento. Arrivano le piogge. Danni ingenti

La sindaca Raggi: "Raddoppiato il numero delle spazzatrici in azione sulle strade. Gli uomini del servizio giardini di Roma Capitale e la polizia locale stanno intervenendo mentre la polizia locale sta vigilando sulle strade"

Il vento violento degli ultimi due giorni sembra aver dato una tregua ma la pioggia continua a imperversare su Roma che, con le scuole ancora chiuse, fa la conta dei danni della pesante ondata di maltempo che si è abbattuta sulla città. Continua il lavoro del Centro operativo comunale e delle Unità di crisi locali dei municipi per monitorare la situazione. 

"Dopo la bufera di vento, secondo il bollettino meteo della protezione civile regionale ora dobbiamo prepararci a piogge intense - scrive su Facebook la sindaca Virginia Raggi -. Sono al lavoro tutte le nostre squadre per rimuovere alberi caduti e nuovi detriti che rischiano di intasare i tombini che abbiamo già pulito in questi giorni". "Abbiamo raddoppiato il numero delle spazzatrici in azione sulle strade - prosegue - 100 macchine pulitrici girano per la città. Intanto gli uomini del servizio giardini di Roma Capitale stanno intervenendo su tutto il territorio; mentre la polizia locale sta vigilando sulle strade. Il timore è che questa nuova quantità di foglie, rami, calcinacci e pietre, causata dalla tempesta di vento, possa otturare nuovamente i canali di scolo delle acque ed impedirne il deflusso con conseguenti allagamenti di strade e scantinati".

Tra ieri e oggi sono state quasi mille le richieste di intervento gestite dalla sala operativa della protezione civile e dai vigili del fuoco, la quasi totalità delle quali legata a rami e alberi caduti; tante anche le richieste di intervento per allagamenti, in particolare in via Cassia, via della Magliana, via della Maglianella, via Boccea, via del Quadraretto e via Portuense. Altre segnalazioni sono legate a cartelli e pali della luce pericolanti, semafori rotti. Due persone sono rimaste ferite per la caduta di un albero al Gianicolo. Ferito anche un vigile del fuoco, ieri, mentre lavorava per la rimozione di un albero. Nei condomini si fa la conta dei danni legati alla caduta di tegole e caditoie provocata dalle raffiche di vento che nella giornata di ieri hanno soffiato a 100 chilometri orari. "Il primo bilancio della tempesta di vento è impressionante - sottolinea la prima cittadina - danni a scuole e asili; tetti danneggiati; alberi divelti dalla forza del vento; auto distrutte; ponteggi crollati, strade chiuse; interventi nelle ville comunali e persino su alberature private".

Oltre alle scuole, restano chiusi giardini e ville comunali mentre polizia locale e vigili del fuoco sono al lavoro per mettere in sicurezza le strade cittadine.

La sala operativa della protezione civile di Roma Capitale può essere contattata, per qualsiasi esigenza e per chiarimenti o informazioni, 24 ore su 24 al numero verde 800 854 854 o al numero
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata