Maltempo, nelle prossime 24 ore tir fermi e treni e aerei ridotti

Roma, 10 feb. (LaPresse) - In attesa della perturbazione di origine nord-atlantica che a partire nelle prossime ore determinerà estese e persistenti nevicate fino a quote di pianura sulle regioni settentrionali e parte di quelle centrali, l'Italia rallenta e si ferma.

Circolazione, fermi i Tir sopra le 7,5 tonnellate

Per ordinanze prefettizie, prosegue anche dopo le ore 22 di questa sera, il divieto di circolazione per i veicoli con massa complessiva superiore a 7,5 tonnellate sul territorio delle seguenti regioni del centro-nord Italia, che saranno interessate da intense precipitazioni nevose: Piemonte, Valle d'Aosta, Liguria, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Toscana, Emilia Romagna, Marche ed Umbria. Sono in atto deboli nevicate, con traffico regolare, sulla A14 Bologna-Taranto tra Vasto sud e Poggio Imperiale, sulla A26 tra il Bivio per la A10 e quello per la A21 e su tutta la Diramazione Predosa Bettole.
Autostrade per l'Italia raccomanda la massima attenzione alla guida, e di viaggiare muniti degli appositi dispositivi antisdrucciolevoli, in particolare pneumatici invernali. Le ordinanze saranno in vigore sino a revoca, in relazione all'evolversi della situazione atmosferica.

Trenitalia, parziale riduzione dei treni in Liguria.

Questa sera si è riuscita l'Unità di Crisi del Gruppo Ferrovie dello Stato. Rete Ferroviaria Italiana, Gestore dell'infrastruttura ferroviaria nazionale, ha attivato il Piano Neve e Gelo e i propri Centri Operativi, in stretto raccordo con le strutture della Protezione Civile. In base alle previsioni meteorologiche fornite da quest'ultima, sono confermati al momento tutti i servizi ferroviari dell'orario in vigore, ma in caso di peggioramento del tempo, il servizio potrà subire modifiche e riduzioni.

In particolare verrà garantito un treno all'ora (anziché ogni mezz'ora) tra Genova e Busalla effettuando i collegamenti in direzione Arquata e cancellando i treni che hanno origine e destinazione nella stazione di Busalla.

Garantiti i collegamenti nell'area metropolitana con una media di un treno ogni mezz'ora (anziché 15 minuti) cancellando le corse che hanno come stazione di origine e destinazione Nervi/Recco e Voltri.

Sulla linea Genova - Acqui Terme saranno cancellati i regionali 6155 Acqui T. (ore 7.03)-Genova Brignole, 6160 Genova Brignole (13.10)- Acqui Terme e 6166 Genova Brignole (17.36) – Acqui Terme. Saranno altresì cancellati i treni regionali 21103 Novi Ligure (5.15) – Genova Brignole e 21107 Novi Ligure (6.00) – Genova Brignole.

Riduzioni del numero dei collegamenti sulle linee Genova-Savona e Genova -Sestri Levante garantendo comunque un treno all'ora. Possibili riduzioni anche sulla linea Savona - Ventimiglia.

Le riduzioni dell'offerta saranno effettuate sulla base del continuo monitoraggio sia delle previsioni meteo e delle condizioni oggettive (quantità delle precipitazioni nevose, diminuzione delle temperature) sia dello stato di efficienza e disponibilità dell'infrastruttura (funzionalità di stazioni, scambi, binari, linea elettrica aerea), sulla base delle indicazioni di RFI, Gestore dell'infrastruttura ferroviaria nazionale.

Le variazioni a quanto previsto dall'orario ufficiale saranno tempestivamente comunicate ai clienti, utilizzando tutti i media del Gruppo FS (siti web trenitalia.com e fsnews.it, @LeFrecce; @Fsnews_it; e FSNewsRadio e LaFreccia.TV dal sito web fsitaliane.it), a cui si aggiungono i tradizionali canali delle biglietterie, degli Uffici di Assistenza di Trenitalia, dei tabelloni elettronici e delle locandine affisse nelle stazioni.

Aerei, riduzione voli da e per Milano Linate

Alitalia ha avviato una riduzione programmata del numero dei voli operati presso l'aeroporto di Milano Linate, in coerenza con le indicazioni di limitazioni della capacità aeroportuale condivise con Sea, Enac ed Enav durante la riunione occorsa oggi e nella quale è stato suggerito tramite Notam a tutti i vettori di ridurre del 30% l'attività programmata per l'intera giornata di domani. L'obiettivo di questo intervento preventivo è quello di limitare i disagi per i passeggeri a causa dell'insorgere di possibili congestioni dovute alle procedure di sghiacciamento degli aerei.

Ai passeggeri dei voli cancellati che rinunceranno al viaggio Alitalia garantisce il rimborso integrale del biglietto o la possibilità di un suo utilizzo successivo.

Alitalia ha attivato un monitoraggio continuativo della situazione e delle sue possibili evoluzioni. Sono prevedibili ripercussioni anche per i voli Alitalia e Air One di lunedi 11 febbraio da e per gli altri aeroporti serviti nel Nord Italia.

Alitalia raccomanda ai passeggeri dei propri voli da e per il Nord del Paese di consultare lo stato del volo prima di recarsi in aeroporto chiamando il numero verde 800.65.00.55, consultando la sezione "Stato del Volo" del sito Internet www.alitalia.com o attraverso le App Alitalia per iPhone, iPad, Blackberry e Windows Phone.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata