Maltempo, Levaggi: A Chiavari 500 richieste per danni alluvione

Genova, 19 nov. (LaPresse) - Oltre 500 richieste di risarcimento per i danni provocati dall'alluvione del 10 novembre sono arrivate negli uffici del Comune di Chiavari e della Camera di commercio da parte delle imprese allagate dall'esondazione del torrente Rupinaro. "In pratica la metà delle aziende del nostro territorio ha subito danni" spiega il sindaco di Chiavari Roberto Levaggi - ora speriamo che la Regione faccia qualcosa. Già domani l'assessore regionale Renzo Guccinelli e i suoi funzionari incontreranno commercianti e associazioni di categoria per fare il punto e vedere quante risorse possono essere messe a disposizione".

Ma a Chiavari, così come negli altri Comuni della provincia di Genova colpiti da tre alluvioni in poco più di un mese, lo scoglio principale si chiama patto di stabilità: "Le somme urgenze solo a Chiavari valgono circa 6-7 milioni di euro - spiega il sindaco - e io buona parte di questi soldi li avrei già in cassa. Se svincolassero i Comuni alluvionati dal patto di stabilità dovrei chiedere pochissime risorse. La nostra speranza è che quello che ha detto Delrio a Genova e che ha ribadito oggi a Bruxelles trovi concretezza".

Gli strumenti secondo Levaggi sono due in alternativa: "O fanno un decreto legge ad hoc come è stato fatto in Emilia o in altre occasioni o lo inseriscono nella legge di stabilità. Se facessero un decreto legge ad hoc per noi sarebbe la soluzione migliore perché avremmo le idee chiare e potremmo già ora utilizzare gli avanzi delle gestioni precedenti per le somme urgenze".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata