Maltempo, la neve e il freddo complicheranno le operazioni elettorali

Roma, 23 feb. (LaPresse) - Urne aperte, ma che freddo. Il maltempo ha anche impedito la costituzione del seggio elettorale dell'Isola di Gorgona, al largo a Livorno, che sarà preparato domani mattina. Per il resto è tutto pronto informa il Viminale. L'unica incognita è appunto il maltempo. Le correnti gelide che hanno investito il Nord Italia tra domenica e lunedì si spingeranno anche verso il Sud e le Isole, portando un sensibile calo termico, tempo molto instabile e facendo abbassare la quota delle nevicate al Centro e in Sardegna. Lo rende noto il centro Epson Meteo, specificando che per domani si prevedono nevicate in prevalenza deboli, ma fino in pianura in Piemonte, ovest Lombardia ed Emilia occidentale, a quote collinari in Triveneto, a bassa quota (100-200 m.) anche in Liguria, Toscana e Sardegna settentrionale, a 400 m. nel Lazio. Al mattino nuvole nel resto dell'Italia, con piogge e temporali anche forti al Sud e coste toscane. Nel pomeriggio continuerà a nevicare nelle stesse zone, mentre il maltempo si attenuerà al Sud e si apriranno delle schiarite sull'Adriatico, dalla Romagna fino al Molise. Temperature in sensibile calo, tranne sulle coste del medio Adriatico dove invece aumenteranno. Ventoso su Isole e Tirreno.

Per far fronte all'allerta meteo la protezione civile ha allertato i suoi volontari in Toscana per aiutare gli elettori in difficoltà. Per ora nessun problema sulla rete autostradale e ferroviaria, pronti i piani di emergenza. Già chiuso da stasera l'aeroporto di Bologna, a Catania è stato invece la cenere dell'Etna a costringere gli aerei a disertate lo scalo siciliano. A Milano c'è un moderato rischio di nevicate dalle ore 24 di oggi e fino alla mattinata di domani, con un possibile accumulo al suolo, nell'area urbana, di 5 cm. I fenomeni nevosi, circoscritti per oggi al settore meridionale del Piemonte, saranno in estensione graduale nella notte verso le pianure orientali, con accumuli generalmente deboli (intorno ai 5 cm). Domani, invece, le nevicate saranno più diffuse, sempre con quantitativi prevalentemente deboli, localmente moderati sulla fascia pedemontana. Nel corso dell'intero evento sono attesi in pianura accumuli intorno ai 10 cm sul settore settentrionale della regione e fino a 15-20 cm sul settore meridionale. La quota delle nevicate è prevista sempre in prossimità del suolo, con un lieve aumento nel tardo pomeriggio su Verbano e Biellese intorno ai 300 metri.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata